Idroponica

Bruchi (agroditi, cavolaie, fitofagi) - Rimedi Naturali

Bruchi (agroditi, cavolaie, fitofagi)

I parassiti o animali nocivi delle piante sono tra i problemi più fastidiosi e difficili da risolvere nella coltivazione indoor, è quindi consigliabile prevenire eventuali infestazioni. In questo articolo parleremo di come prevenire ed eliminare i parassiti della famiglia dei bruchi.


Occasionale

Quanto è comune?

In primavera e in estate i bruchi sono comuni nei giardini outdoor, ma molto rari all'interno.


Dove sono?

Dove si trovano?

Alcuni bruchi si nutrono delle foglie, altri si nutrono del midollo e si spingono all'interno del gambo dove i tessuti sono più morbidi. Gli agrostidi si nutrono di notte e passano il giorno in tane poco profonde vicine alle piante.


Aspetto

Che aspetto hanno?

I bruchi sono lo stadio larvale di farfalle e lepidotteri. Hanno corpi morbidi, segmentati con testa, torace e addome. Il torace porta 3 paia di zampe provviste di uncini duri e l'addome ne porta 5 paia. In genere i bruchi sono dello stesso colore delle foglie, quindi risulta difficile l'individuazione. Il colore e la dimensioni di questi bruchi varia in base al tipo di bruco:

  • Agroditi: gli adulti sono lepidotteri grigi o marrone scuro con apertura alare da 3 a 4,5mm. I bruchi sono lunghi circa 2-3mm con colorazioni che variano dal rosa, a verde, grigio e nero.
  • Cavolaie: gli adulti sono lepidotteri di colore scuro, con apertura alare di circa 4cm. I piccoli bruchi sono verdi, solitamente con strette linee chiare lungo il corpo e possono crescere fino a 4cm.
  • Fitofagi: esistono diverse specie di litofagi che diventano lepidotteri adulti di diversi colori e dimensioni (apertura alare dai 3 ai 4,5cm). I bruchi sono spesso verdi, ma vanno dal grigio al marrone e sono linghi fino a 4cm.

Cosa provoca alla pianta

Cosa provoca alla pianta?

I bruchi si nutrono sia di foglie sia di gambi morbidi. I rami e le foglie al di sopra del bruco appassiscono poichè non ricevono correttamente acqua e nutrienti. Se si tratta del gambo principale l'intera pianta muoro. Se viene infestato solo un ramo, soccomberà solo quel ramo. La pianta è esposta a infezioni e muffe.


Come prevenire l'infestazione

Prevenzione

Coltivare al chiuso elimina quasi completamente i bruchi. Se fate coltivazioni outdoor, tenete il semenzaio e le mini-serre di germinazione il più possibile all'interno prima di trapiantare, per impedire ai bruchi di distruggere le piantine. Pulire l'area di coltivazione da erbe selvatiche e residui vegetali prima di mettere a dimora le piante. L'estratto puro di Cannella è un ottimo prodotto per prevenire un infestazioni di bruchi.


Eliminare i parassiti

Come eliminare i parassiti

Per eliminare difinitivamente un infestazioni di bruchi si possono utilizzare diversi metodi. Se avete solo poche piante, il metodo più semplice per controllare i bruchi è distruggerli fisicamente. Se individuate il danno, potete trovare i bruchi entro circa 25cm dalla pianta danneggiata. Il metodo più efficace è senza dubbio utilizzare un prodotto biologico contenente un batterio vivente: il Bacillus Thuringiensis. Questi batteri debilitano i bruchi ed altri animali nocivi per le piante, ma sono inoffensivi per l'uomo e gli animali domestici. Quando i bruchi ingeriscono i batteri, smettono di nutrirsi rimanendo spesso paralizzati e muoiono in breve tempo. Quando muoiono, essi rilasciano nuove generazioni di batteri pronti per attaccare altri bruchi. Utilizzare il batterio al primo segno di bruchi.

Prodotti consigliati per rimuovere l'infestazione:


Articoli correlati