Come abbassare la temperatura della Grow Room

Come Abbassare la Temperatura della Grow Room

Come abbassare la temperatura nella coltivazione indoor

La temperatura nella grow room è un parametro molto importante da monitorare e regolare. La temperatura ideale è di 26°C, l’intervallo di temperatura ottimale è tra i 21°C e i 28°C. La temperatura deve essere monitorata attraverso semplici strumenti di misura come i termometri o i termo-igrometri. Esistono diversi modelli ma consigliamo di utilizzare un termometro digitale con la funzione Min/Max che permette di conoscere la temperatura attuale e anche la temperatura minima e massima raggiunta durante un certo arco temporale. In questo modo possiamo accorgerci se la temperatura ha superato i valori consigliati. Di seguito vediamo cosa fare se dovessimo accorgerci di aver superato le temperature massime consigliate.

Impianto d'ariaImpianto d'aria

Per diminuire la temperatura in una grow room possiamo utilizzare un aspiratore o estrattore d’aria. L’estrattore posizionato in alto aspira l’aria calda, di conseguenza la temperatura tenderà a scendere. L’aspiratore può essere controllato da un termostato in modo da funzionare nelle ore più calde che in genere sono quelle in cui l’impianto di illuminazione è acceso, infatti quando le luci sono spente si verifica una diminuzione della temperatura. Posizionare un aspiratore assiale nella parte inferiore del growbox / grow room (di potenza inferiore rispetto l'aspiratore in alto) per spingere l'aria fresca all'interno della grow. In questo modo il ricircolo d'aria è garantito

Impianto di illuminazione

Cool Tube

La maggior parte dei coltivatori utilizzano lampade HPS per la fioritura, cioè illuminano con bulbi ad alta pressione di sodio. Il problema di queste lampade è l’alta temperatura che producono, specialmente in estate. Un riflettore CoolTube può essere una soluzione comoda per diminuire almeno di 5°C la temperatura delle lampade.

 

Acquista qui il tuo cool tube

 

Negli ultimi due anni vanno diffondendosi gli utilizzatori di lampade a LED. La lampada a led è una piastra di tanti piccoli diodi, da pochissimi watt ciascuno, del giusto colore. L’inconveniente di questa tecnologia è la scarsa penetrazione dei led, ma con uno Scr.O.G. ben misurato si ottiene un raccolto decente anche quando la temperatura fuori supera i 30 gradi centigradi. Una soluzione ideale per coltivare indoor anche ad agosto!

 

Compra qui le tue lampade per piante

 

Climatizzatori Grow RoomClimatizzare l'area di coltivazione

Qualora l’impianto di estrazione combinato con quello delle luci non sia sufficiente a tenere sotto controllo la temperatura si più valutare l’utilizzo di un condizionatore d’aria. Se si possiede un climatizzatore in casa è possibile sfruttarlo per freddare l'aria circostante che verrà spinta dentro la grow box dall'aspiratore. Se avete una grow room di medie dimensioni potete valutare l'acquisto di un condizionatore portatile.

Vitalink ChillProdotti per aiutare le piante a fronteggiare il caldo

Per proteggere ed aiutare le piante in condizioni di stress termico si possono utilizzare dei prodotti raffreddanti o che fortificano le piante idratandole. Prodotti come Chill o Liquid Ice aiutano le piante a prosperare quando la temperatura supera i 30°C. Rinforzano le piante contro lo stress da caldo e impediscono l'aborto dei fiori in condizioni sfavorevoli.

 

 

Acquista qui i nutrienti speciali per le tue piante

 

Temperatura della soluzione idroponica troppo alta?

Nella coltivazione idroponica può sorgere un ulteriore problema legato alle temperature troppo elevate, il riscaldamento della soluzione nutritiva.

VAI ALL'ARTICOLO "COLTIVARE IDROPONICA IN ESTATE."



Articoli correlati