Filtri al Carbone Attivo VS Odori nella Grow Room

Come Combattere gli Odori nella Grow Box

Uno degli aspetti più importanti quando parliamo di coltivazione indoor è sicuramente il trattamento dell'aria nelle grow box. Tra le problematiche che emergono in quest'ambito una delle più delicate da affrontare è quella degli odori che si generano al loro interno.

All'interno delle grow room, infatti, si origina un flusso costante di aria calda ricca di umidità e di odori di vario tipo. Ognuno di noi percepisce questi odori in modo soggettivo, di conseguenza quelli che risultano gradevoli a noi per altri potrebbero risultare fastidiosi; è quindi consigliabile eliminarli per non incorrere in problemi di vicinato.

Come Eliminare gli Odori Sgradevoli nella Grow Box

Tra le varie soluzioni per sconfiggere gli odori all'interno della grow box troviamo:

Tra queste soluzioni quella più utilizzata è sicuramente quella dei filtri al carbone attivo. Uno dei loro vantaggi è la comodità, infatti essi sono già predisposti per essere agganciati agli aspiratori d'aria tramite condotte flessibili per convogliare il flusso all'esterno.Filtro a carbone combatte gli odori sgradevoli nella grow box

Questi filtri sono costituiti da carbone attivato con processi chimici e trattengono la maggior parte delle molecole volatili (circa il 95% delle molecole organiche). I filtri ai carboni attivi sono estremamente porosi e presentano un elevato numero di siti attivi per unità di volume ma, dopo un certo tempo, si saturano e devono essere sostituiti; Il tempo di sostituzione dei filtri ai carboni attivi dipende dalla dimensione della grow room e dalla quantità di molecole volatili presenti.

Un parametro da controllare con attenzione per valutare l'efficacia dei filtri ai carboni attivi è l'umidità nella camera di coltivazione. Le piante prediligono un tasso di umidità che si attesta sul 70% UR, con questo tasso l'efficacia dei carboni attivi risulta più bassa. La soluzione per i growers che vogliono ottenere una grow box perfettamente priva di odori sarà quella di integrare con un trattamento anti odore gel/spray oppure con un ozonizzatore (come elencato in precedenza) oppure entrambi.

gel e spray antiodore per grow box

I trattamenti antiodore in gel o spray neutralizzano gli odori persistenti rilasciando piacevoli aromi a seconda della fragranza scelta. Contiene una formula complessa naturale di olii essenziali a base di terpeni, bio-molecole presenti nelle resine di molte piante. Una volta rilasciati nell'aria, hanno la capacità di attrarre e sostituire le molecole di qualsiasi odore di origine organica con il loro gradevole profumo.

L'ultima soluzione citata per prevenire o prendere provvedimenti sugli odori nella grow box è relativa agli ozonizzatori. Questi producono ioni negativi e li combinano con l'ozono per sradicare molecole di gas organici Esempio di ozonizzatore per grow boxvolatili ed inquinanti come pollini, polvere, fumo di sigaretta e anche sostanze vaporizzate come propellenti per aerosol e vapori dell'automobile. In concentrazionni elevate l'ozono può essere tossico ed è quindi raccomandata la massima attenzione e verificare che l'ozonizzatore sia spento prima di entrare nella grow box.

 Per concludere, il consiglio migliore per raggiungere il nostro scopo è quello di utilizzare tutti gli elementi che abbiamo a disposizione perchè solo in questo modo possiamo essere ragionevolmente sicuri di eliminare definitivamente gli odori dalla nostra grow box senza residui più o meno sgradevoli. 



Articoli correlati