La guida completa per coltivare tabacco in casa

Coltivare Tabacco Indoor: la guida

Tabacco è il nome comune di diverse piante che appartengono al genere Nicotiana e ricadono sotto la famiglia delle Solanaceae ( ovvero Belladonna) e il termine generale per qualsiasi prodotto preparato dalle foglie essiccate della pianta del tabacco. Sono note più di 70 specie di tabacco, ma la principale coltura commerciale è Nicotian tabacum. La variante più potente Nicotian rustica è utilizzata anche in tutto il mondo.Le foglie di tabacco essiccate sono consumate dai fumatori, minuzzate in sigari sigarette, ovvero come prodotti da pipa e nei narghilè. Le foglie di tabacco si possono anche semplicemente demente masticare o fiutare. 

I tabacchi più comuni coltivati in Italia sono il famoso Virginia, molto popolare in Veneto e Umbria, il Badischer, il Paraguay e anche il Burley, perlopiù coltivati in regioni meridionali come la Campaniacoltivati per lo più in Campania, il Kentucky, in Toscana, Erzegovina e Xanthi Yakà, in Puglia, il Perustitza, in Abruzzo, Havanna e Maryland, nel Lazio. E’ possibile coltivare all’esterno in Italia, ma solo durante i mesi primaverili e più caldi. Per il tabacco è ideale una pioggia annuale di 50-100 cm e una temperatura di 15-20° C durante il periodo di crescita. Tuttavia, se decidi di coltivare indoor, non farai fatica a tenere costante la temperatura e non dovrai preoccuparti delle piogge. 

È legale coltivare il tabacco?

Attualmente SI, anche in casa. La produzione di tabacco in Italia, non ricade più nel Monopolio dello Stato dopo l'approvazione del Decreto Legge del 30 nov 1970, N°870, quindi non è più necessario comunicarne all'autorità la coltivazione.

Come coltivare il Tabacco indoor

Se ami l'aroma di nocciola del tabacco fresco, coltivare alcune piante di tabacco è un ottimo modo per goderne a casa. Anche se può essere difficile coltivare il tabacco in casa, parte del divertimento del giardinaggio e della cura delle piante è affrontare una bella sfida. Tuttavia, ti suggeriamo di non fumare o masticare mai il tabacco che coltivi in casa, perché è impossibile determinare il contenuto di nicotina e la composizione chimica. Ciononostante, coltivare il tabacco in casa è un modo divertente per spingere le tue abilità nella coltivazione delle piante al livello successivo. La pianta di tabacco richiede anche molte potature, il che è divertente se trovi che potare le piante sia terapeutico!

Germinazione dei semi

1 Posiziona dei piccoli vassoi da germinazione poco profondi all'interno di un contenitore più grande. 

Prendi alcuni piccoli contenitori da coltivazione e mettili in fila all'interno di una grande bacinella o contenitore poco profondo. La dimensione di ogni contenitore non ha necessariamente importanza, dato che rinvaserai le piantine una volta cresciute. Quei vassoi da germinazione sono perfetti per questo, ma puoi usare anche vasi per semi o vaschette di gelato con dei fori sul fondo. Potrebbero esserti utili i nostri Kit da germinazione.

* I semi di tabacco richiedono molta acqua e il contenitore grande eviterà che l'umidità si disperda.

2 Riempi i tuoi contenitori con una miscela per la coltivazione dei semi o un terriccio pre-concimato. 

Procurati del terriccio adatto alla germinazione. Riempi ciascuno dei tuoi piccoli contenitori con la terra. Non compattare il terreno dopo aver riempito i contenitori ma lascialo vaporoso per permettere ai piccoli germogli di emergere senza fatica.

* Puoi anche usare una combinazione di terra fine e sabbia se non vuoi acquistare una miscela per la coltivazione dei semi.

* Il tabacco tende ad essere abbastanza resistente e crescerà in una varietà di composizioni diverse del terreno. La temperatura e l'illuminazione sono molto più importanti quando si tratta di assicurarsi che le piante fioriscano.

3 Stendi un sottile strato di fertilizzante ricco di azoto sul terreno.

Prendi un fertilizzante liquido ad alto contenuto di azoto e ricco di potassio. Spargi un sottile strato di fertilizzante sul terreno e aspetta una settimana o giù di lì per dare al terreno il tempo di assorbire i nutrienti dal fertilizzante.

* Se stai usando un terreno di partenza ricco di azoto, fosforo e potassio, probabilmente puoi evitare di aggiungere il fertilizzante. La maggior parte del tabacco coltivato all'aperto non ne ha bisogno, quindi se il tuo terreno è sano e pieno di nutrienti, probabilmente andrà bene.

4 Acquista i tuoi semi da una fonte di alta qualità.

I semi di tabacco sono estremamente piccoli, quindi non hai bisogno di un grande pacchetto per coltivare qualche pianta in casa. Ci sono molte varietà di tabacco, ma le più popolari sono Virginia, il Burley e il Tabacco Orientale. Hanno tempi di crescita diversi, ma si usa lo stesso processo per coltivare ogni specie. Acquista i tuoi semi da una fonte affidabile.

* Potresti aver bisogno di acquistare i tuoi semi di tabacco online, a seconda di dove vivi. Alcuni paesi, stati e regioni non permettono la vendita di semi di tabacco, ma puoi acquistarli online se è legale coltivare il tabacco dove vivi.

5 Cospargi i semi di tabacco sul terreno e lasciali scoperti. 

Versa un pizzico di semi su un foglio di carta. Con attenzione e lentamente fai scivolare una piccola quantità di semi sul terreno per spargere i semi sui tuoi contenitori. I semi di tabacco sono incredibilmente piccoli e un minuscolo pizzico può produrre fino a 100 piante, quindi non esagerare con la diffusione dei semi.

* I semi di tabacco sono delicati e le loro dimensioni microscopiche li rendono difficili da piantare singolarmente. Spargere i semi sul terreno è l'unico modo realistico per farlo.

6 Innaffia il terreno fino a quando il contenitore più grande si riempie con un po' d'acqua. 

Riempi un annaffiatoio e annaffia lentamente il terreno. Riempi nuovamente e continua ad annaffiare il terreno fino a quando il contenitore grande si riempie con circa 2,5-5,1 cm di acqua. Non compattare il terreno e non preoccuparti di coprire i semi con del terriccio.

* I semi di tabacco sono estremamente assetati e hanno bisogno di molta acqua per germinare.

7 Copri il contenitore e mantieni l'area intorno ai semi a 24-27 °C. 

Prendi dei fogli di giornale o un coperchio di plastica trasparente. Stendi i giornali sopra il contenitore grande o utilizza il coperchio di plastica per coprire i tuoi semi. Questo manterrà parte dell'umidità all'interno dei contenitori di coltivazione. Metti il contenitore di coltivazione in una zona della tua casa che rimanga sempre a 24-27 °C. Se il clima è particolarmente freddo , puoi usare dei tappetini riscaldanti

* L'area intorno al terreno non può scendere sotto i 21 °C. Se vuoi, puoi posizionare un riscaldatore o una lampada da coltivazione per mantenere l'area calda. I semi non hanno bisogno di luce, ma non farà neanche male.

8 Tieni il terreno umido e aspetta 3-14 giorni per far germogliare le piantine.

Finché l'acqua sul fondo del contenitore più grande non evapora, probabilmente non sarà necessario innaffiare il terreno mentre aspetti che i semi germoglino. Comunque, controlla il terreno ogni giorno per assicurarti che sia ancora umido. Se si asciuga del tutto, annaffia un po' il terreno per mantenerlo umido. Le tue piantine germoglieranno in 3-14 giorni circa.

* Se i tuoi semi non germogliano dopo 2 settimane o giù di lì, probabilmente non hai tenuto le piante abbastanza al caldo. Svuota i contenitori e prova di nuovo 

Prendersi cura del proprio tabacco

1 Elimina le piantine che non sembrano sane e dritte.

Un pizzico di semi può produrre centinaia di piante di tabacco, quindi mantieni solo le piantine che sembrano sane e verticali. Il tabacco cresce molto alto, quindi se mantieni quelle piante sbilenche, prima o poi cadranno e moriranno. Probabilmente vedrai dozzine di steli uscire dal vassoio dei semi, quindi scegli 2-10 piante che desideri mantenere.

* Queste graziose piantine alla fine diventeranno piante enormi. A meno che tu non abbia allestito una serra commerciale, non c'è modo di prendersi cura realisticamente di tutte quelle piantine.

2 Rinvasa ogni piantina in un vaso che ospiti tra i 6,5 e i 7,6 litri di terra

Procurati vasi separati per ogni singola pianta che vuoi coltivare, riempi i nuovi contenitori con terriccio ben drenante e fai una rientranza al centro del contenitore con il dito. Raccogli delicatamente la piantina senza danneggiare le radici e metti le piante che hai deciso di far crescere nei loro nuovi contenitori.

* Se una qualsiasi delle piantine di tabacco inizia a inclinarsi o ad inclinarsi in un angolo dopo il trapianto, puoi sostenerla con uno spiedino di legno o un bastoncino di ghiacciolo.

3 Metti le tue piante sotto una luce e lasciala accesa per 16 ore al giorno. 

Puoi acquistare una lampada a LED o CFL. Posizionala in modo che la luce sia sospesa a circa 60cm sopra le piantine e accendila. Lascia accesa questa luce per 16 ore al giorno mentre le tue piantine maturano. 

* Le luci CFL sono molto più economiche delle luci di coltivazione a LED, ma le luci a LED dureranno molto più a lungo. Tuttavia, è tutta una questione di preferenze personali. Le piante di tabacco vogliono solo la luce, a loro non importa necessariamente da dove provenga!

* Se hai una bella vetrata a est o sud est, o una zona estremamente soleggiata, potresti essere in grado di coltivare il tabacco lì. Le piantine hanno bisogno di molta luce per raggiungere la maturità, quindi è meglio usare una luce di crescita se vuoi assicurarti che le tue piante prosperino.

Lampada HPLED 100W Full Spectrum - Secret Jardin

Secret Jardin HPLED 100W è una Lampada LED da Coltivazione Indoor che offre ottime prestazioni sia in fase vegetativa che in fase di fioritura. Ideale per grow box fino a 60x60cm.

€ 239,95
Acquista ora

4 Innaffia le tue piante ogni volta che il terreno inizia a seccarsi.

Mantieni sempre umido il terreno delle tue piante di tabacco. Il tabacco è resistente alla siccità, ma cresce più sano con un costante apporto di umidità. Allo stesso tempo, l'irrigazione eccessiva del tabacco può arrestarne la crescita. Effettua il check-in sul terreno ogni giorno per vedere se si sta asciugando. Se il terreno non si sente umido, dagli una piccola quantità d'acqua.

* Non innaffiare mai direttamente le piante di tabacco, ma solo innaffiare il terreno. Le piantine di tabacco sono sensibili e potresti danneggiare le tue piante se versi acqua sulle foglie e sui gambi.

5 Tenere le piante sempre a una temperatura compresa tra 20–27°C. 

Prendi un termostato e posizionalo vicino alle tue piante per monitorare la temperatura. Se la luce di crescita è sufficiente per mantenere calde le tue piante o se le piante si trovano in una parte particolarmente calda della tua casa, non preoccuparti della temperatura. Se fa freddo di notte o stai conservando le piante in un'area piena di spifferi, accendi il riscaldamento o imposta un riscaldatore per evitare che le piante subiscano il freddo.

* Il tabacco è molto sensibile quando si tratta di temperatura. Se fa troppo freddo, le tue piante moriranno. Se fa troppo caldo, germoglieranno fiori e inizieranno a impollinare. Cerca di mantenere la temperatura stabile in ogni momento.

* Va bene se di notte è un po 'più fresco, ma non vuoi che la temperatura scenda sotto i 20 ° C.

6 Pota le foglie più piccole, le ramificazioni e i fiori per mantenere la pianta sana. 

Man mano che le tue piante crescono, fai attenzione alle piccole foglie che crescono sotto le foglie più grandi. Usa le cesoie da potatura per tagliare queste foglie più piccole dal gambo per mantenere la pianta sana. Se si sviluppano dei gambi secondari dal gambo principale, tagliali con le cesoie. I germogli faranno piegare o inclinare la pianta, il che può causare il cedimento del gambo principale. * Il tuo tabacco dovrebbe maturare completamente in 90 giorni circa, a seconda della varietà che stai coltivando. Rimuovi costantemente i fiori che appaiono durante la crescita della pianta dato che impedirebbero lo sviluppo della pianta e delle preziose foglie. 

Qualche suggerimento per la potatura: tecnica del Topping

Per Topping si intende la rimozione dell’apicale insieme ad alcune delle foglie superiori della pianta. E’ una pratica che si effettua per migliorare le dimensioni, la forma e la qualità delle foglie. Il livello di topping varia da tipo a tipo di tabacco e va da un topping molto elevato ad un topping più lieve e meno invasivo. Nel caso del tabacco Virginia, ad esempio, viene rimossa solo l’apicale, lasciando intatte almeno 20-24 foglie attorno, mentre nel caso del tabacco da masticare si conservano sulla pianta solo 7-8 foglie.

Mantenere in salute le piante coltivate

1 Tieni le luci accese per 16 ore al giorno per evitare la fioritura.

Le tue piante di tabacco penseranno che la stagione stia cambiando se la luce scende a 12 ore al giorno o meno, quindi tieni la luce accesa per 16 ore al giorno, magari con l'ausilio di un timer, se vuoi che le piante continuino a crescere. Se le tue foglie iniziano ad arricciarsi o piegarsi, il tabacco si sta “infiammando”, il che è un segno che deve essere raccolto o tagliato.

* Indossa sempre i guanti quando maneggi le foglie di tabacco poiché le foglie possono trasferire grandi quantità di nicotina sulla pelle.

* La maggior parte delle specie di tabacco sono perenni, il che significa che potresti teoricamente coltivarle in casa tutto l'anno. Questo potrebbe essere un po 'irrealistico, però. Le piante di tabacco diventano assolutamente massicce e potresti essere sopraffatto da tutta la potatura e il taglio se cerchi di mantenerle in vita per più di 6 mesi.

2 Taglia le foglie gialle o i boccioli di fiori con le cesoie da potatura.

Una volta che una foglia diventa gialla, deve essere rimossa. Taglia queste foglie tagliandole dal gambo. Se vedi apparire dei boccioli di fiori, estraili a mano o tagliali con delle cesoie da potatura. Se la parte superiore della tua pianta inizia a fiorire, ritaglia la parte superiore del gambo sotto lo strato più alto di foglie per ritardare ulteriormente il processo di fioritura.

* Ricorda, non c'è modo per te di testare il contenuto di nicotina o le sostanze chimiche nelle foglie. Non utilizzare le tue piante di tabacco per fabbricare sigari, sigarette o tabacco da masticare.

* Un singolo bocciolo di fiore può produrre centinaia di semi. Puoi tenere questi germogli per far crescere i semi all'aperto, se lo desideri. Tuttavia, non avrai bisogno di così tanti semi per un piccolo set di piante da interno.

3 Mantieni le luci sempre ad una distanza di 60cm sopra le piante. 

Il tabacco può crescere fino a 1,5 m di altezza. Per dare spazio alle piante per crescere, continua a spostare la luce di coltivazione in modo che sia sempre a non meno di 60cm dalla cima delle piante.

* Alla fine, dovrai utilizzare una lampada più grande o utilizzare delle carrucole per mantenerla alla distanza giusta dalle piante.  Puoi anche trasferire le piante di tabacco all'aperto e continuare a tagliarle, ma le piante di tabacco, ad un certo punto, potrebbero eventualmente estinguersi se non le lasci crescere alte.

4 Trasferisci le piante all'esterno o continua a tagliarle nel tempo. 

Una volta che una pianta diventa troppo grande per la tua casa, trasferiscila all'esterno o taglia tutte le foglie. Se tagli tutte le foglie, dovrebbero ricrescere in 1-2 settimane, a condizione che la luce rimanga accesa e che mantenga il terreno umido.  Se trapianti una pianta di tabacco all'aperto, scava una buca che corrisponda alle dimensioni del vaso e solleva delicatamente la pianta dalle radici. Metti la pianta nella buca e riempi gli spazi vuoti con terriccio.

* Durante il trapianto all'aperto, posiziona le tue piante in file con 60-90cm tra ogni pianta e 1,1–1,2 mt tra ogni fila.

* Se trapianti il tabacco all'esterno, rimuovi le erbacce nell'area circostante e innaffia le piante ogni giorno finché non si sono stabilizzate e ben radicate.

* Se tutte le foglie iniziano a ingiallire, le tagli e si ingialliscono di nuovo quasi immediatamente, l'intera pianta deve essere raccolta.

* Tenere le piante di tabacco in casa per un lungo periodo di tempo è un processo che richiede tempo, principalmente perché dovrai tagliare molto. Sarebbe l'ideale trasferire le piante all'aperto in un terreno ben drenante.

Tipi di terreno

Per il tabacco sono necessari diversi tipi di terreno a seconda di ciò che si desideri farne: i tabacchi del sigaro sono coltivati ??su terreni che variano da argille leggermente ghiaiose a argille sabbiose. Il tabacco da masticare viene. Per un sigaro di qualità, il terreno deve essere mescolato con la sabbia e sempre ben drenato. Il tabacco per uso hobbisti tuttavia, cresce bene in qualunque tipo di terreno purché sia ben drenato. 

Fertilizzazione

E' importante che il fertilizzante per tabacco non contenga cloro e e che fornisca la maggior parte di azoto sotto forma di nitrato. Il fertilizzante prodotto per l'uso su pomodoro, peperone e patata dovrebbe essere soddisfacente anche per il tabacco. 

Raccolta ed essiccazione

Dopo la raccolta, per asciugare le foglie, è necessario un sole splendente e un clima secco, ma non inferiore all'8% di umidità. Il tempo troppo secco non è adatto poiché le foglie si rompono in piccoli pezzi. La stagionatura è fondamentalmente e l'essiccazione del tabacco va effettuata in un ambiente moderatamente controllato. Ci sono tanti tipi di opinioni, a volte contrastanti, su come poter migliorare il risultato finale, tuttavia, puoi ottenere un prodotto perfettamente accettabile semplicemente asciugando adeguatamente le foglie, per poi arrotolarle ed accenderle come una sigaretta, oppure sminuzzandolo per fumarlo nella pipa! 

La raccolta è abbastanza facile: metti la mano sopra la foglia alla base del gambo e spingi verso il basso e si staccheranno facilmente. Assicurati poi di tenere le foglie in pile separate in modo da sapere quali sono quali: quelle inferiori, tendono ad accumulare più nicotina e vorrai distinguere da quelle superiori. Le foglie di tabacco sono molto appiccicose, quindi indossa i guanti. Per essiccarle è necessario appenderle in un luogo caldo al riparo dalla luce solare diretta, un sottotetto o un garage andrebbero bene. Una volta asciutte riponile in una scatola di cartone per un paio di mesi a stagionare. Finita la stagionatura, risulteranno fragili quindi fai attenzione: per reidratarle un pò, metti qualche foglia in un sacchetto di plastica e usando uno spruzzino inumidisci l’interno del sacchetto. Riponilo in un luogo caldo per circa 1 notte, come un armadio ben arieggiato arieggiato. Una volta reidratata la foglia, potrai sminuzzarla o arrotolarla, o comprimere le foglie in un blocco e usare un coltello molto affilato per tagliere le fette sottili dal blocco: quando lo avrai tagliato, riponi il prodotto in un contenitore sottovuoto. 

*Per sminuzzare le foglie, molti hanno provato a usare cose come trituratori  per la carta e trituratori da cucina con vari gradi di successo, ma onestamente consigliamo di usare un trituratore adeguato specifico p0er tabacco o un buon coltello affilato. 

Malattie funginee e virali del tabacco

Macchia fogliare di Alternaria 

Si manifesta con piccole macchie circolari simili a bersagli sulle foglie inferiori; le lesioni sono generalmente circondate da un alone giallo brillante; le lesioni si ingrandiscono e si fondono; i centri delle lesioni si seccano e cadono dalle foglie dando al fogliame un aspetto irregolare; se la varietà di tabacco coltivato è suscettibile alla malattia, possono comparire macchie anche sugli steli. L’insorgenza della malattia fungina è favorita dal clima caldo e umido. Un ottimo prodotto è Muscaria di Agrobacterias

Marciume del colletto - Sclerotinia sclerotiorum

Si presenta come lesione morbida, verde, alla base del fusto con strutture fungine nere che si sviluppano dal colletto. E una grave malattia fungina delle piante di tabacco coltivate in serra. Riduci l'accumulo di umidità nell’aria di coltivazione aumentando la ventilazione e la circolazione dell'aria; aumenta la frequenza del taglio delle foglie e riduci la quantità di foglie rimosse ad ogni taglio.

Malattia dell'arricciatura delle foglie di tabacco - Begomovirus 

Le piante infette hanno una crescita stentata con fusto contorto; le foglie diventano piccole e arricciate. Le vene delle foglie infette possono ispessirsi o mostrare enazioni. Il virus è trasmesso dalle mosche bianche, quindi, il controllo delle mosche bianche ridurrà la diffusione del virus: utilizza trappole adesive gialle o copri la piantina di tabacco con reti di nylon. In alternativa, all'aperto, coltiva colture barriera (come girasoli ecc.) che, se poste intorno alla zona di coltivazione, possono ridurre la popolazione di mosca bianca.

Insetti dannosi

Afidi - Myzus persicae

Sono piccoli insetti dal corpo molle che compaiono sulla parte inferiore delle foglie e/o dei gambi delle piante; di solito di colore verde o giallo, ma può essere rosa, marrone, rosso o nero a seconda della specie e della pianta ospite; se l'infestazione da afidi è intensa, può far ingiallire e deformare le foglie. Se la popolazione di afidi è limitata a poche foglie o germogli, l'infestazione può essere eliminata eliminando le foglie infestate; controlla sempre i trapianti prima di piantare assicurandoti che non vi siano afidi presenti; utilizza varietà tolleranti se disponibili; i pacciami riflettenti come teli color argento possono dissuadere gli afidi dal nutrirsi delle piante; le piante robuste possono essere spruzzate con un forte getto d'acqua per abbattere gli afidi dalle foglie; gli insetticidi sono generalmente necessari per trattare gli afidi solo se l'infestazione è molto alta - le piante generalmente tollerano un'infestazione di basso e medio livello; saponi o olii insetticidi come l'Olio di Neem o la Propoli Oleosa di Idroluppolo, sono solitamente il miglior metodo di controllo; controlla sempre le etichette dei prodotti per linee guida di utilizzo specifiche prima dell'uso.

Bruchi del tabacco

L'infestazione si nota dai danni da alimentazione sulle foglie che per l'appunto sembrano mangiate; una forte infestazione può provocare danni che appaiono come grandi cicatrici aperte; grandi bruchi verdi possono essere individuati sulla pianta; i bruchi possono raggiungere una lunghezza superiore a 7,5 cm e possedere una punta all'estremità del corpo; le specie più comuni hanno 7 strisce diagonali sui lati o 8 segni a forma di V su ciascun lato; sulle foglie possono essere presenti singole uova e misurano circa 1,3 mm di diametro; le uova sono inizialmente di colore verde chiaro e diventano bianche prima della schiusa. L'insetto sverna come pupa nel terreno; e si riproduce tipicamente per 2 generazioni all'anno; le infestazioni pesanti sono più comuni nelle zone calde. Raccogli a mano le larve dalle piante che lasciano indietro eventuali larve parassite per promuovere popolazioni di nemici naturali (queste larve si distinguono per la presenza di bozzoli bianchi di forma oblunga sul dorso); puoi anche utilizzare spray fogliari, organicamente accettabili e altamente efficaci.

Per concludere

Coltivare il tabacco richiede pazienza ma non impossibile: è una grande soddisfazione produrre qualcosa che può essere conservato ed eventualmente, con le dovute precauzioni, consumato. Sul nostro sito troverai tutto l'equipaggiamento necessario per coltivarlo Indoor, dalle growbox alle luci ai riscaldatori. Divertiti con noi in questa mirabolante impresa e buona coltivazione! 

Cosa stai cercando?